5 dic 2018

I primi cristiani...

“La vergine concepirà e partorirà un figlio, che chiamerà Emmanuele” (Is 7,14)
In ebraico il termine Immanu’el significa “Dio con noi” e, com’è noto, questa celebre profezia di Isaia fu citata dall’evangelista Matteo nella narrazione della nascita di Gesù (Mt 1,18-25).
Molto meno noto è invece il fatto che per riferirsi a Miryam, Colei che si fece “culla” per l’incarnazione del Verbo di Dio, i primi cristiani utilizzavano anche il simbolo del cristallo di rocca che viene attraversato dalla luce, in virtù del fatto che...

26 nov 2018

E oggi Swami Roberto ci ha esortato a essere audaci e pensare in grande…

Nel suo articolo pubblicato ieri su “ArtInMovimento Magazine”, il giornalista Annunziato Gentiluomo scrive:

Un altro bell’incontro con Swami Roberto, fondatore e riferimento di Anima Universale di Leinì, che oggi ha evidenziato l’importanza di riconoscerci audaci... (Continua a leggere)

15 nov 2018

Swami in bilocazione

Un altro dei fatti successi negli anni in cui Swami Roberto era ancora un ragazzino, e che mi sono stati raccontati da Gianna Battistella (vedi anche il post "Telefonata da un'altra dimensione"), riguardava una signora di nome Ermelinda, di 43 anni, che aveva perso i reni ed era entrata in dialisi... e soffriva molto.
Per due volte lei era andata in Belgio per sottoporsi a dei trapianti, ma tutte e due le volte aveva avuto un rigetto, per cui era come se la sua vita fosse finita, tanto più che aveva anche il pancreas messo molto male.
I medici avevano detto che le sue condizioni di salute erano così precarie, che per lei era ormai impossibile continuare a vivere.

22 ott 2018

Radice di immortalità

“Nostro Dio... conoscere la tua potenza è radice di immortalità” (Bibbia, Sap 15,3)

Questa potenza divina io la incontrai tanti anni fa, quando la riconobbi nel “volto” di Swami Roberto, perché fu da Lui che mi giunse la grazia miracolosa della guarigione di mia figlia, che cambiò per sempre anche la mia vita.
Quella stessa potenza divina mi fece trovare anche la mia “radice di immortalità” spirituale nella “terra” del Cristianesimo ramirico, dove piantai subito le nuove radici della mia fede, finalmente viva.
Sì... io sono testimone che, come dice questo passo sapienziale, "conoscere la potenza di Dio, è radice di immortalità".

24 set 2018

Se non avessi io stessa sperimentato i tuoi poteri...

Tra i commenti al post pubblicato oggi sulla pagina facebook di Swami Roberto ho letto, tra le altre, tre testimonianze che mi fa piacere custodire anche in questo mio blog:

« Se non avessi io stessa sperimentato i TUOI poteri sarebbe da non crederci al fatto che TU (Swami Roberto) ci hai narrato, tanto è stupefacente, ma quando nella nebbia facendo una manovra mi trovai con le ruote posteriori della mia 500 nel vuoto di un alto fossato e con le mie due amiche non riuscivamo con molti sforzi a rimetterla sul piano strada, io mi rimisi al volante e invocandoTI girando la chiave l'auto partì come se fosse stata sollevata da qualcuno, ma poi dato che non si vedeva neppure dove fossimo, vedemmo a poche metri da noi una luce ad una certa altezza che ci aspettava e stando davanti a noi ci ricondusse sulla via illuminata.

11 set 2018

Da fratello a fratello... Grazie, Swami Roberto!

Il giornalista Annunziato Gentiluomo oggi ha scritto questo nuovo articolo su “ArtInMovimento Magazine”:

Quando un ricercatore instancabile percepisce la Verità ne rimane prima affascinato, poi rintontito e finalmente ne viene travolto e nutrito. Questo è quanto continuo a vivere ogni qual volta mi avvicino al Tempio della Chiesa di Anima Universale a Leinì (TO). E non si può certo dire che io sia un tipo che si lascia coinvolgere da chicchessia... (Continua a leggere)

24 ago 2018

Sarebbe limitativo parlare della fenomenologia di Swami

Oggi il mio confratello ramia Osvaldo ha pubblicato su facebook questo pensiero, che riguarda anche me perché in tantissime occasioni trovo delle persone che per strada, quando mi incontrano, mi chiedono la stessa cosa: 

« Molte volte mi è stata rivolta la domanda: “Tu che vivi da anni vicino a Swami, ci racconti dei fenomeni che hai visto?"
La mia risposta è sempre la stessa: sarebbe limitativo parlare della fenomenologia, perché la cosa più straordinaria, a cui assisto da anni, consiste nel vederlo trasformare le lacrime di dolore di molti, in lacrime di liberazione e di gioia.»
(ramia Osvaldo)

16 ago 2018

Fortuna che siamo venuti!

Insieme a tutti i miei confratelli Ramia del Veneto, mi sono recato a Leinì per il Sacro Darshan di Ferragosto.
L'impetuosa corrente di Amore divino che è scaturita dal Maestro ha “travolto" la fiumana di persone che erano presenti, portandole ad immergersi nella grandezza della Madre di Cristo.
Alla fine del Darshan, tante persone si sono avvicinate anche a me per salutarmi:
Ho visto volti raggianti dalla gioia, alcuni mi hanno detto ho sentito la Madonna presente. Che pace che ho nel cuore. Quanta forza ho ricevuto!".
Tutti erano pieni di energia e di forza spirituale.
Io ho gioito per tutti loro e, in particolare, per una una coppia che non avevo mai visto prima, che mi ha letteralmente rincorso per dirmi: Pensi, padre, questa mattina eravamo indecisi se venire, perché stiamo passando un periodo di grande tristezza, ma adesso io e mio marito siamo felici. Fortuna che siamo venuti!".
Ed io, ancora adesso che scrivo, custodisco queste loro parole nel cuore, e penso a tutta la gente che da Swami ha ricevuto grandi Grazie e Benedizioni.
Sì, è proprio vero: per fortuna che abbiamo incontrato Swami in questa nostra incarnazione. Alleluia!



2 ago 2018

Oggi finalmente il Papa ha dato ragione a Swami Roberto !

Papa Francesco ha cambiato il catechismo della Chiesa cattolica per affermare che la pena di morte è contro il Vangelo. Alleluia!
Ricordo che Swami Roberto ha sempre evidenziato e combattuto questa contraddizione con il Vangelo.
Nella foto, il retro copertina di un suo libro stampato nel 1997.
Oggi finalmente il Papa gli ha dato ragione!

Ramia Mirco
(tratto dalla sua bacheca facebook)

20 lug 2018

Il tè... e il vino nuovo

« Un saggio ricevette la visita di un professore universitario che era andato da lui per interrogarlo sul suo pensiero.
Il saggio servì il tè: colmò la tazza del suo ospite, e poi continuò a versare, con espressione serena e sorridente.
Il professore guardò traboccare il tè, tanto stupefatto da non riuscire a chiedere spiegazione di una distrazione così contraria alle norme della buona creanza; ma, a un certo punto, non poté più contenersi: “E' ricolma! Non ce ne sta più !” 

“Come questa tazza”, disse il saggio imperturbabile “tu sei ricolmo della tua cultura, delle tue opinioni e congetture erudite e complesse: come posso parlarti della mia dottrina, che è comprensibile solo agli animi semplici e aperti, se prima non vuoti la tazza?”.»
(Fiaba giapponese)

Questa storiella, quando “per caso" l'ho letta, mi ha proprio colpito.

16 lug 2018

Gayatri mantra in onore di Miryam

Un’ondata di Spiritualità e di Energia Divina.
Da ascoltare in raccoglimento, non necessita alzare troppo il volume.

L’antico Gayatri mantra celebrato in onore della Madonna dal mio confratello ramia Ennio con molti devoti, ieri nel Tempio della Chiesa Anima Universale a Poggiana (TV).

11 lug 2018

Orecchie da spalancare

« La parola di Dio è come l'acqua.
Come l'acqua, essa discende dal cielo.
Come l'acqua, rinfresca l'anima.
Come l'acqua non si conserva in vasi d'oro o d'argento ma nella povertà dei recipienti di terracotta, così la parola divina si conserva solo in chi rende se stesso umile come un vaso di terracotta».
(Talmud di Gerusalemme)

6 lug 2018

Pietre vive

Un detto popolare anglosassone dice:
“I bambini di tutte le età hanno una cosa in comune: chiudono le orecchie ai consigli e aprono gli occhi agli esempi”
.
A ben pensarci questa realtà è valida, oltre che per i bambini, anche per gli adulti ai quali si vorrebbero dare dei “consigli” frutto della propria esperienza di fede.
La fede può infatti essere veramente testimoniata solo da chi la vive con coerenza, negli atti concreti della sua esistenza... ed è questo l'unico modo per essere “pietre vive” di questa nostra Chiesa, fondata sull'impagabile tesoro spirituale donato da Swami Roberto.

25 giu 2018

Swami Roberto... grande nutrimento per l'anima

Oggi il giornalista Annunziato Gentiluomo ha scritto un nuovo articolo su “ArtInMovimento Magazine”:

Ritagliarmi del tempo perché il desiderio di nutrimento spirituale è forte è un atto di volontà e di fiducia, soprattutto per chi come me è compresso, per sua scelta, tra mille impegni. Rispondere a una chiamata che si fa sempre più intensa è doveroso per un’anima, come la mia, in cammino... (Continua a leggere)

24 giu 2018

Un'altra domenica con Swami Roberto

Su “ArtInMovimento Magazine” il giornalista Annunziato Gentiluomo ha scritto questo articolo:

L’incontro con anime realizzate ti lascia sempre un segno, segno che chiede di essere nutrito proprio come un bambino. Per questo non riesco a negarmi dalla Fonte almeno ogni tanto, dati i molteplici impegni. (Continua...)

7 giu 2018

Questa foto è misteriosa

A volte penso a questa foto. Ricordo che anche molte riviste nazionali ne parlarono. Personalmente credo che, soprattutto nei momenti difficili, questa immagine ci dice che tra noi c’è il Signore Risorto, e perciò non dobbiamo avere paura.

Tra i vari giornalisti, la dottoressa Marisa Di Bartolo scriveva: «Questa foto, scattata al termine di un pranzo fra amici, è misteriosa perché Roberto, al centro dell’immagine, vi appare con barba (lui non aveva barba) e molto somigliante al Cristo dell’ultima Cena. Inoltre il tavolo, che al momento del “clic” era sparecchiato, qui risulta ancora imbandito, con fiori».

19 mag 2018

Il Professore disse: «È incredibile! Questo è un vero e proprio miracolo»


Ieri ho celebrato il funerale della cara Giuditta. Leone Venco aveva chiesto di parlare a nome dei famigliari per ricordare la sua cara amica. È stato molto commovente ascoltare il racconto del grande miracolo che Giuditta aveva ricevuto da Swami Roberto quando fu ricoverata d’urgenza nel 1994.

12 mag 2018

Il mio amico Roberto, fondatore di Anima Universale

Sulla sua bacheca facebook, il professor Luciano Roccia oggi ha pubblicato questo post, che condivido con voi:

Il KARMA che unisce... lega... e “Rasserena"

Una mia paziente legge il mio ultimo libro “LA VITA NON FINISCE MAI...VISIONI DALL'ALDILA' ", ne è entusiasta e ne compra alcune copie che regala alle amiche.
Pochi giorni dopo una delle sue amiche, le confessa di essere stata colpita e rasserenata dalla lettura del libro pregandola di ringraziarmi per averlo scritto e che desidera conoscermi.

29 apr 2018

Questo pensiero...

« Swami non è un “distributore automatico”! Quindi gli aiuti che grazie a lui riceviamo, in qualche modo li “paga” al posto nostro. Questo mi ha insegnato molto sul significato di cosa E’ l’Amore.»
(ramia Osvaldo, tratto dalla sua bacheca facebook)

Questo pensiero, che riporto nel mio blog, È VERITÀ.
Grazie ramia Osvaldo per averlo espresso molto bene.
Io stesso ho visto la sofferenza che Swami porta sulle sue spalle.
Lui la nasconde bene, meglio di un prestigiatore, però io, ormai, conosco il trucco. Non mi sfugge il suo dolore per aiutare tutti noi, nascosto dietro i suoi occhi sorridenti.
Ecco, questo bel pensiero voglio tenerlo qui... anzi tutti dovrebbero tenerlo sempre ben presente nel loro cuore per non dimenticare CHI È l’Amore.

24 apr 2018

Il chirurgo mi ha detto: «Incredibile, signora Cabella!…»

Oggi vi parlo di Swami Roberto attraverso questa forte testimonianza, che la nostra Chiesa ha ricevuto via email sabato scorso, 21 aprile 2018. L’ho trovata strabiliante! È molto lunga, ma quando si inizia a leggerla, è difficile non arrivare alla fine. Personalmente sono stato molto colpito e commosso anche da quella mamma che ha ricevuto una grazia importante senza aver mai incontrato Swami, se non attraverso una sua fotografia. Spero che anche questo racconto possa aiutare qualcuno in più a ritrovare la fede in Dio, o almeno a considerare che c’è qualcosa di più grande di noi.


Scrive la signora Sandra Cabella, dalla Francia:

Ho la gioia di informarvi che dal 6 aprile (proprio prima del compleanno di Swami) sono uscita dal centro di rieducazione dove, fino a quel momento, passavo giorno e notte.
Attualmente vado in ospedale solo di giorno, perché sono rientrata a casa mia dove me la cavo da sola.

20 apr 2018

Ramia Roberto Rodighiero: lo scopo dei problemi


In questi giorni svariate persone, che erano presenti al Darshan di domenica scorsa 15 aprile nella Chiesa Anima Universale a Poggiana di Riese Pio X (TV), mi hanno detto di essere state particolarmente colpite dall’insegnamento donato in quell’occasione dal mio confratello ramia Roberto.
Ho allora pensato di condividere con voi questo breve video, che contiene alcuni passaggi del suo intervento.


18 apr 2018

Una carezza di Swami

Domenica 8 aprile mi trovavo insieme a ramia Carlo nella grande Sala Meditazione del monastero di Leini, per celebrare la funzione serale.
La sala era piena di gente, e tra i presenti c’era anche la signora francese che ha scritto la testimonianza che potete leggere qui di seguito. È una piccola cosa confronto alle grazie enormi che molti hanno testimoniato… ma anche queste, che io chiamo carezze di Swami, mi piace condividerle con voi.

8 mar 2018

Telefonata da un'altra dimensione

Già ho avuto modo di raccontarvi come Gianna Battistella sia stata la persona che, oltre trent’anni fa, mi ha fatto giungere le pezzuole benedette da Swami Roberto le quali, una volta poste sul corpo malato di mia figlia, l’hanno miracolosamente guarita (Vedi il post: Mia figlia ha riavuto la vita).
Nel corso degli anni, tra me e Gianna è poi nata anche una grande amicizia e, ogni volta che la incontravo, lei non perdeva occasione di parlarmi delle sue straordinarie esperienze in presenza di Swami Roberto fin da quando lo aveva conosciuto che era ancora un ragazzino.

Oggi desidero condividere con voi il racconto di un fatto accaduto in una di quelle estati in cui Roberto veniva in Veneto, per passare qualche settimana dalla nonna Antonietta a Loria, in provincia di Treviso.

27 feb 2018

Per chi crede, Dio provvede

Oggi vi racconto un fatto accaduto ai miei due cognati Gino e Giuseppe Mosele, che insieme alle rispettive mogli, Lidia e Bertilla Graser, seguono Swami Roberto da oltre trent’anni.
Questi miei cognati hanno un uliveto posto in un terreno collinare che si trova a Grancona, in provincia di Vicenza.
I primi mesi del 2014 furono piovosi in modo molto superiore alle medie stagionali, e l’eccezionalità di questo fenomeno climatico provocò gravi difficoltà a tutto il settore dell’agricoltura, compromettendo molti raccolti.

20 feb 2018

Per alcuni dottori è stato un evento eccezionale, per altri un miracolo

Oggi vi racconto un fatto straordinario con le parole di Gianni Valle, un fedele della nostra Chiesa che conosco ormai da tantissimi anni :

« Voglio ringraziare pubblicamente Swami Roberto per l'enorme grazia ricevuta il giorno 26 ottobre 2015.
Quel giorno sono stato colpito da dissezione dell'aorta ascendente che è un evento gravissimo, che è causa di decesso sette casi su dieci se il paziente non viene immediatamente soccorso e operato.

31 gen 2018

Il mio amico Roberto

Nel suo recente libro "Ci ho messo una vita ad avere vent'anni", il professor Luciano Roccia, Direttore dell'Istituto Italiano di Agopuntura e già Professore di Chirurgia generale all'Università di Torino, racconta così il suo incontro con Swami Roberto, avvenuto oltre vent'anni fa:

« Da alcuni giorni avevo un fastidioso dolore all'occhio destro. Quando arrivai da Roberto, mi accolse nella sala di casa sua, circondato dal suo gruppo. Si accorse della smorfia di dolore che avevo in faccia e me ne chiese la ragione. Gli spiegai del dolore all'occhio e mi chiese “Mi permette?”, appoggiò la sua mano sull'occhio e sentii immediatamente sparire il dolore.

25 gen 2018

Le virtù dei Santi dan fastidio a tanti

In seguito alla miracolosa guarigione operata da Swami Roberto in mia figlia (vedi la testimonianza "mia figlia ha riavuto la vita") maturò in me un forte desiderio di aiutare le persone sofferenti o che avevano particolari difficoltà.
Così organizzai il primo pellegrinaggio con un pullman, per recarci alla preghiera con Swami a Leinì.

10 gen 2018

Ma se è sorda, come fa a sentire? ...

Quando Swami venne nella chiesetta di San Rocco (a Trissino, in provincia di Vicenza) c’era una folla ad attenderlo.
In quegli anni nessun avvenimento in paese aveva attirato così tanta gente come quell’incontro di preghiera con Swami.
Ricordo che c’è stato questo fatto straordinario. Alla preghiera partecipava anche una giovane donna di circa trent’anni, sorda e quasi muta dalla nascita… dico quasi muta perché purtroppo con la sua bocca emetteva solo dei suoni, e non delle parole. Io la conoscevo e avevo uno zio col suo stesso problema.

5 gen 2018

L'Epifania dell'Amore divino

Che la luce emessa da stelle estinte millenni orsono arrivi fino al nostro presente, lo dice la fisica teorica suffragata dagli esperimenti scientifici.

Invece, il fatto che un'altra "Luce", quella inestinguibile dell'Epifania di Cristo, arrivi fino ai nostri giorni... lo dice la Fede. Però, nel mio caso, lo dice anche la mia diretta esperienza... che feci quel giorno in cui seguii la "stella cometa" della guarigione miracolosa ricevuta da mia figlia.

4 gen 2018

Parla col cuore e anche i sordi ti capiranno


Dal 1966 al 1996 ho svolto la professione di insegnante di Tecnologia meccanica e utilizzo delle macchine utensili per la lavorazione dei metalli, presso l’Istituto Professionale di Trissino. Si tratta di una materia di insegnamento che tra l’altro implicava per me una grande responsabilità, tenendo conto che bastava una manovra errata in fase di accensione, o nella gestione di un automatismo, perché dei costosi macchinari venissero danneggiati o, quel che è peggio, perché venisse messa seriamente a rischio l’incolumità degli studenti... in un’epoca nella quale le misure antinfortunistiche non erano certo sviluppate come adesso.